Aidap - Reggio Calabria

  • AIDAP
  • AIDAP
  • AIDAP
  • AIDAP
  • AIDAP

Calorimetria con Metabolimetro

calorimetria

La calorimetria misura il dispendio energetico a riposo REE (Resting Energy Expenditure) ovvero la quantità di calorie necessarie per lo svolgimento delle funzioni vitali.

E’ la metodica che consente di valutare la spesa energetica attraverso la misurazione delle variazioni di concentrazione di ossigeno e anidride carbonica nei gas respiratori.

Il tutto avviene separando l'aria inspirata da quella espirata dal paziente attraverso una maschera, il consumo di O2 e l'emissione di CO2.Il test è molto semplice e non invasivo, dura una ventina di minuti e permette inoltre di calcolare l'ossidazione dei substrati energetici (glucidi, lipidi, protidi).

Esame utile per conoscere tale valore e impostare un piano dietetico mirato alle esigenze nutrizionali individuali.

Non è consigliato, infatti, assumere una quota calorica al di sotto del proprio metabolismo basale poiché, in questa situazione, l’organismo mette in atto dei meccanismi di difesa, risparmiando sulla spesa energetica, (abbassando il metabolismo stesso) e compromettendo la massa muscolare, che viene utilizzata come fonte energetica, provocando un calo di peso con i relativi sintomi da denutrizione.

Questo è uno dei motivi per cui le diete rigide sono seguite il più delle volte dal recupero di chili superiore a quelli persi.

Per raggiungere un peso sano non si devono diminuire le calorie, ma combinare in maniera appropriata l’apporto di nutrienti e il consumo energetico giornaliero (modificazione dello stile di vita).

La calorimetria indiretta, in abbinamento con la Bioimpedenziometria (Test BIA) permette di avere una visione più completa del paziente: fabbisogno energetico, stato di idratazione, composizione corporea (massa grassa, massa magra).

Esame Impedenziometrico

L’impedenziometria è di semplice esecuzione e non invasivo tramite il quale è possibile valutare in modo qualitativo e quantitativo la composizione corporea.

L'esame è ripetibile nel tempo e quindi permette di tenere sotto controllo le variazioni delle masse corporee e dello stato di idratazione e quindi di gestire al meglio il piano alimentare.

Viene effettuato per la prima volta durante la prima visita per valutare la situazione iniziale del paziente in modo tale da attuare un piano alimentare personalizzato e poi ripetuto nel corso della terapia dietetica per monitorare i progressi avuti.

La tecnica sfrutta gli elettrodi cutanei utilizzati per l'ECG, posizionati in due coppie (mano-piede) consentendo l'esecuzione delle misure in modo rapido (meno di cinque minuti, inclusa l'applicazione degli elettrodi), non invasivo, innocuo, ripetibile. Il paziente è posizionato in posizione supino, non a contatto con elementi metallici, non indumenti che stringono, con gli mani e piedi scoperti.

I parametri valutati da questa metodica sono:

 

  • La Massa Grassa (sottocutaneo e periviscerale espressa in percentuale ed in kg)
  • La Massa Magra priva di grasso (minerale osseo, massa muscolare, acqua … espressa in percentuale ed in kg)
  • Acqua totale, Acqua intra-cellulare ed extra-cellulare (espressi in percentuale ed in kg)
  • Massa Muscolare (espressa in percentuale ed in kg)
  • Massa Cellulare (espressa in percentuale ed in kg)
  • Metabolismo Basale (espresso in Kcal)
  • Rapporto di scambio Sodio/Potassio
  • BMI
AIDAP | 1, Via Willermin - 89123 Reggio Di Calabria (RC) - Italia | P.I. 01040050807 | Tel. +39 0965 25864 | aidap.rc@virgilio.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy